Loredana Cannata: la protagonista di “Un caso di coscienza” in topless per la Campagna VEGAN BEAUTY

xxx
Share Button

Loredana Cannata, la bellisssima protagonista, insieme a Sebastiano Somma, della fiction Rai “Un caso di coscienza 5″, è la testimonial della Campagna “Vegan Beauty” realizzata dagli “Animalisti Italiani”.

Ed una testimonial più azzeccata non poteva esserci, visto che la bella e brava Loredana Cannata ha veramente a cuore il mondo animale, ed i suoi diritti, tanto da farne un caso di coscienza.

 

x002

 

Infatti, la scelta di diventare vegana e combattere la propria personale battaglia a favore dei diritti degli animali e, quindi, a favore di una presa di coscienza dell’individuo riguardo all’assunzione di carne animale (che evidentemente comporta – e molti non sembrano o non vogliono rendersene conto – sia danni alla salute di chi la consuma, sia atroci ed inenarrabili sofferenze per gli animali destinati ad essere macellati, per il solo gusto di soddisfare le stupide esigenze degli “umani” disumani), è diventata per Loredana Cannata il proprio principale scopo di vita ed un impegno sociale che molti dovrebbero prendere ad esempio.  ———–

Gianfranco Marrocchi.  https://www.facebook.com/#!/gianfranco.marrocchi

 

loredana cannata, Sebastiano somma

 

Per chi fosse interessato (speriamo…) ad avere maggiori informazioni su ”Vegan Beauty” e sugli ”Animalisti Italiani”, alleghiamo il comunicato da loro diramato in occasione del lancio della Campagna, e le foto dell’avvenimento:

 

 

VEGAN BEAUTY – BELLI, SANI E VEGANI  -  MATERIALE CAMPAGNA  -  DOSSIER

 

La Testimonial della nuova Campagna, presentata a Roma martedì 2 luglio a Largo dei Lombardi, dell’Associazione “Animalisti Italiani Onlus”, è la giovane e bella attrice vegana, Loredana Cannata, che in Autunno torna in TV con “Un caso di coscienza 5”. Con lo slogan: “VEGAN BEAUTY” (vedi www.animalisti.it) la campagna raffigura la Testimonial, Loredana Cannata, immersa tra verdure e frutta verde. La Campagna è stata realizzata dall’Agenzia Pubblicitaria Concept06 di Silvia Bertolissi e la foto è stata scattata gratuitamente per l’Associazione dal fotografo Daniele Fiore. “Essere vegani – dichiara Loredana Cannata – è un quotidiano atto di Amore universale e rivoluzionario che crea davvero un mondo diverso. La scelta vegana è una cura concreta e potente verso noi stessi, verso l’intera Umanità, verso la Terra e verso queste creature sensibilissime e martoriate, seviziate, che sono gli Animali. Non mangiare prodotti che derivano dallo sfruttamento animale tutela la nostra salute, altrimenti avvelenata da tossine intrise di terrore e morte, fa sì che il cibo prodotto basti a sfamare adeguatamente l’intera popolazione mondiale, nel rispetto del pianeta, e mette fine a quello che è un vero e proprio sterminio animale. Diventare vegani ci fa diventare più buoni, più belli e più sani!”. “Questa Campagna è dedicata a Margherita Hack, donna eccezionale ed intelligente, guerriera combattiva, animalista vegetariana, socia ed amica di Animalisti Italiani Onlus.” – dichiara Walter Caporale, Presidente dell’Associazione – “Secondo i dati del Rapporto Italia 2013 dell’Eurispes, sono circa sei milioni i vegetariani e 600.000 i vegan in Italia. Noi vogliamo contribuire ad eliminare l’immane sofferenza a cui sono sottoposti centinaia di milioni di animali uccisi a scopo alimentare. L’alimentazione vegetariana o vegana è la scelta più saggia che ognuno dovrebbe compiere anche per una equa distribuzione delle risorse del Pianeta, per limitare la fame nel mondo – degli attuali 7 miliardi di abitanti, 2 soffrono la fame e 40.000 persone muoiono di fame ogni giorno – ed il consumo di acqua, della terra e la deforestazione a fini di allevamento. Da un ettaro di terreno si ottengono o 66 kg di proteine animali o 1848 kg di proteine vegetali: dunque, SE CONSUMIAMO MENO PRODOTTI ANIMALI POSSIAMO NUTRIRE PIU’ PERSONE, PERCHE’ LA TERRA PUO’ FORNIRE ABBASTANZA PER LE NECESSITA’ DI TUTTI, MA NON PER L’AVIDITA’ DI OGNUNO.

 

 

I miliardi di animali che alleviamo per alimentarci, non solo usano la maggior parte della nostra acqua e mangiano la maggior parte del nostro cibo, ma trasformano quasi tutto in escrementi; solo negli Stati Uniti (Rapporto FAO), gli animali da allevamento producono 130 volte più escrementi dell’intera popolazione umana (40.000 Kg al secondo). “Dunque” – conclude Walter Caporale – “una dieta vegetariana o vegan, ricca di antiossidanti, garantisce bellezza: per questo lo slogan della Campagna dell’Associazione Animalisti Italiani Onlus è: “Vegan Beauty”. Secondo i nutrizionisti della American Dietetic Association e i Dietitians of Canada “le diete vegane ben bilanciate e altri tipi di diete vegetariane risultano appropriate per tutti gli stadi del ciclo vitale, inclusi gravidanza, allattamento, prima e seconda infanzia e adolescenza. Le diete vegetariane offrono molteplici vantaggi sul piano nutrizionale, compreso un ridotto contenuto di acidi grassi saturi, colesterolo e proteine animali, a fronte di un più elevato contenuto di carboidrati, fibre, magnesio, potassio, acido folico e antiossidanti”. La Campagna Vegan Beauty prevede, tra l’altro: 1 – Una raccolta di firme indirizzata all’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), affinchè venga garantita l’opzione vegan o vegetariana in tutte le scuole e mense pubbliche; 2 – Blitz, manifestazioni, azioni dirette nonviolente per denunciare i maltrattamenti di milioni di conigli, agnelli, mucche, vitelli, pesci, galline; 3 – La presentazione, insieme all’Agenzia pubblicitaria Concept06, di una parallela campagna vegan con un Testimonial d’eccezione, Leonardo Da Vinci: “Non mangio niente che abbia un cuore” (magliette, adesivi, spille, volantini, disponibili su www.animalisti.it); 4 – Corsi di cucina vegan con la cuoca Doris Theis, da mercoledi 3 luglio, presso la Sede di Via Tommaso Inghirami 82 (metro A, Colli Albani, dalle ore 18); 5 – Verranno inoltre organizzati incontri con la VEGCOACH Roberta Bartocci, Biologa Nutrizionista che si occupa di piani alimentari vegani per singoli, famiglie, donne in gravidanza, per svezzamento neonati, studia vegmenu per la ristorazione pubblica e privata; nonché, piani alimentari per prevenire e arginare osteoporosi, sovrappeso, obesità, sindrome metabolica; 6 – Diffusione di dossier, flyer e manifesti in tutta Italia per la promozione della scelta vegan o vegetariana.

 

x001

 

Le immagini del servizio, sono pubblicate sul sito www.animalisti.it