Regione Abruzzo: Dopo lo scandalo sessuale, tornano alla mente le polemiche per le costose collaborazioni

1355506972-2379-gianni-chiodi-2_big
Share Button

La Confindustria Abruzzo, tramite le parole del vicepresidente Paolo Primavera, ha rimproverato la Regione per lo sperpero di denaro per i dipendenti dell’Ente locale:

“Stabilizzare i precari della Pubblica amministrazione. Aumentare gli stipendi di chi già lavora negli uffici regionali. Premi di risultato ai dirigenti. Quando leggo queste notizie mi pare di sognare e di essere non in Italia, ma in un altro Stato. Ma come può accadere? Le imprese private chiudono e licenziano o magari falliscono, la crisi è dappertutto, ma alla Regione e nei Comuni è come se non ci fosse.”

 

I dipendenti della Regione non si fanno attendere per una risposta e così mettono nero su bianco l’importo degli aiuti che sono stati dati negli ultimi tre anni alle imprese: quasi 215 milioni euro. Allora sorge spontaneo chiedersi come sia possibile che le imprese abruzzesi chiudono? Perché sono in crisi se sono stati stanziati tantissimi milioni di euro? Oppure i finanziamenti sono stati dati ai soliti imprenditori amici degli amici?

 

Ad esempio nell’elenco fornito dai dipendenti della regione si legge che oltre 17 milioni di euro sono stati utilizzati per garanzia fideiussoria a favore di Fira per le imprese (2009)…conosciamo tutti com’è andata a finire la vicendacon lo scandalo dei finanziamenti dati in maniera illecita e la condanna dell’ex presidente della Fira Giancarlo Masciarelli.

 

Se viene tolto il coperchio dalla pentola non si sa cosa potrebbe uscire fuori, perciò questa miccia che è stata innescata in questi giorni, potrebbe non aver seguito.

 

Comunque la regione Abruzzo ha una sezione dedicata alla trasparenza e ad esempio in collaborazioni e consulenze spende: oltre 3,5 milioni di euro (alcuni contratti sono pluriennali) , un altro milione viene speso per gli incarichi affidati dall’autorità Ambiente Abruzzo.

 

In una battuta su Twitter il governatore Chiodi mi rispose: “Gradissima parte co.co.co da anni, prima che fossi eletto presidente” Continuare a fare ciò che hanno fatto negli anni i predecessori , non significa che siano atti giusti.

 

Comunque le spese della regione sono tante, ad esempio un’altra bella fetta di denaro pubblico  viene speso per i locali in locazione: oltre 2,5 milioni di euro. (continua)

 

logo abruzzo24ore

 

Servizio di Samanta Di Persio, pubblicato da ABRUZZO 24 ORE, visibile integralmente clikkando il seguente link:  http://www.abruzzo24ore.tv/news/Gianni-Chiodi-soldi-a-pioggia-in-collaborazioni-lui-si-difende-Larga-parte-li-ho-trovati/128840.htm