M5S: Povero Grillo… ora ci si mettono anche le “Stelline” a seminare sconcerto tra i suoi elettori

Beppe Grillo
Share Button

Siamo stati tutti contenti, quando Grillo, prima da solo, nei teatri gremiti all’inverosimile, ed in seguito, con l’evolversi dei fatti della politica, con il suo Movimento Cinque Stelle, scese coraggiosamente in campo per difendere i diritti dei cittadini, quotidianamente calpestati da una classe politica indegna di governare un Nazione che, se non avesse avuto questo obbrobrioso genere di politici, sarebbe ai primi posti, nel mondo, in ogni campo.

 

Ma la spinta iniziale di Grillo ed il successivo supporto di Casaleggio, non sono stati e non sono sufficienti per creare un Movimento in grado di dare al Paese il cambiamento che tutti aspettavano ed ancora aspettano.

 

L’eccessiva pseudo-democrazia del Movimento, infatti, ha generato solo dei mostri e dei neo-politici che hanno approfittato della sfiducia della gente per la vecchia classe politica, che ha fatto della corruzione e dell’interesse personale il proprio credo, per trarre unicamente vantaggi personali, alla faccia dei tanti cittadini onesti che li hanno mandati in Parlamento.

 

Molti degli eletti del Movimento Cinque Stelle, infatti, così come in molti avevamo pensato potesse succedere, si sono quasi da subito palesati dei “trasformisti”, capaci di tradire senza vergogna il mandato affidatogli dagli elettori.

 

 

Le immagini, tratte dal Web, della modella Marina Adele Pallotto, candidata alle Europee per il M5S.

xxx 002

 

Ma la colpa di quanto accaduto ed accade, però, oltre che nella disonestà di parte degli eletti del Movimento, che hanno tradito il mandato dei cittadini per mero interesse personale, è anche del modo nel quale i candidati ai vari incarichi istituzionali vengono scelti.

 

E la riprova di tutto ciò viene dalle candidature, nel Movimento, di tante e tante “starlettes” che, sino ad ora, più che preoccuparsi dei problemi e delle disfunzioni della nostra società, si sono occupate solo di promuovere le proprie “qualità” fisiche, sulle quali ora, molto probabilmente, contano per far breccia nell’animo degli elettori.

 

Purtroppo, quello che, a prima vista, sembrava essere il miglior sistema di scelta democratica, dopo un po’ di tempo si è trasformato in un congegno ad orologeria che, a breve, farà inesorabilmente esplodere il meccanismo di voto del M5S e la fiducia che, seppur tra mille dubbi, molti elettori ancora nutrono per il Movimento di Beppe Grillo.

 

 

Le immagini, tratte dal Web, della modella Marina Adele Pallotto, candidata alle Europee per il M5S.

xxx 001

 

E le candidature venute alla luce, di ”impresentabili” aspiranti politici dell’ultima ora, desiderosi più di trovare una prestigiosa e redditizia occupazione, che di occuparsi dei problemi della Nazione, sono senz’altro un altro grattacapo per Beppe Grillo e, di conseguenza, per tutti gli Italiani onesti che speravano e tutt’ora sperano in lui per un cambiamento ed un miglioramento della politica e dell’economia del nostro Paese, che rischia di crollare definitivamente da un momento all’altro.

 

Ma se le persone che dovranno portare avanti il tanto auspicato cambiamento sono quelle che attualmente ci vengono proposte e propinate dalle votazioni on-line del Movimento e dai vari deputati e senatori che, in ambito locale, “appoggiano” senza vergogna determinati discutibili candidati e candidate, allora c’è realmente da preoccuparsi per il futuro della politica e, di conseguenza, dell’Italia.