Barbara D’Urso: tempi duri per la conduttrice, presa d’occhio anche dal moralizzatore Maiorano

XXXX
Share Button

Tempi duri per Barbara D’Urso, che quasi quotidianamente viene presa d’assalto da critiche effettuate da ogni dove, rivolte anche e sopratutto al suo modo di fare Tv, che molti ritengono finto, cinico e distaccato da una realtà che lei, sempre secondo i suoi critici, sfrutta incurante delle sofferenze e delle disgrazie delle varie persone protagoniste delle sue interviste di cronaca e dei collegamenti video effettuati dagli studi di Canale 5.

 

A turbare ancor più la sua quiete e le sue giornate, ora è sceso in campo anche Alessandro Maiorano, il moralizzatore fiorentino, noto al grande pubblico ed ai mass-media per aver ingaggiato battaglie giudiziarie e d’opinione che hanno visto e vedono come antagonisti personaggi al vertice della politica italiana.

 

XX02

 

 

Proprio Maiorano, negli ultimi mesi, ha intrapreso un’azione giudiziaria ed una campagna politica contro i presunti  sperperi di Matteo Renzi, che quando era presidente della provincia di Firenze, ed anche quando era sindaco di Firenze, secondo le pesantissime e documentatissime accuse portate da Alessandro Maiorano sulle scrivanie dei magistrati fiorentini, sembrerebbe aver utilizzato denaro pubblico per scopi privati.

 

Una brutta vicenda, quella che dovrebbe vedere prossimamente alla sbarra Matteo Renzi, che preoccupa a distanza anche Barbara D’Urso, che ha “inciampato” non volendo in Maiorano, ed ora rischia di pagarne conseguenze durissime.

 

Ed a far si che Maiorano incrociasse la D’Urso, è stato SImone Coccia Colaiuta, il fidanzatino della senatrice Stefania Pezzopane, omnipresente insieme alla sua compagna nelle trasmissioni della Barbarella nazionale, da lui definita anche “zia” Barbara.

 

XX04

 

Coccia Colaiuta, infatti, in un recente passato è stato protagonista di una diatriba giudiziaria con il Maioramo, che lo ha denunciato per aver lui offeso, in ambito pubblico, in modo volgare e violento, la sua amata mamma, tra l’altro segnata da una dolorosa invalidità, e tutto ciò ha fatto si che il Maiorano decidesse di ingaggiare una battaglia legale e morale contro il fidanzato della senatrice del PD, che invece di chiedere scusa, si è nascosto dietro l’autorevolezza e la notorietà della sua compagna, cosa che gli ha anche consentito di avere quello spazio in Tv che, senza di lei, non avrebbe probabilmente mai avuto, visto il suo curriculum artistico non certo degno di grande interesse per i produttori televisivi.

 

E la battaglia si è fatta ulteriormente dura, quando Alessandro Maiorano è venuto a conoscenza che, in alcune intercettazioni telefoniche contenute in un’indagine per un ipotizzato tentativo d’estorsione ai danni della senatrice Stefania Pezzopane, Simone Coccia Colaiuta ed il suo agente, secondo quanto acclarato dalle intercettazioni effettuate della Digos, stavano mettendo in piedi un atto illegale ai danni del Maiorano, inconsapevole di quanto i due stessero  tramando ai suoi danni.

 

XX03

 

E questa, evidentemente, è stata la classica goccia in grado di far traboccare il vaso e di far scatenare la rabbia del moralizzatore civico Alessandro Maiorano, che tramite il suo legale, il famoso avvocato Carlo Taormina, ha presentato alla Procura della Repubblica di L’Aquila una denuncia per tentativo d’estorsione ai suoi danni, da parte del Coccia Colaiuta e del suo agente, attualmente indagati ufficialmente dalla Procura aquilana, così come testimoniato dalla documentazione fornita alla stampa dallo stesso Maiorano, proprio in risposta al Coccia Colaiuta che continuava a negare pubblicamente di essere stato indagato dalla magistratura aquilana.

 

Ed a fare arrabbiare ulteriormente il Maiorano, oltre ai torti da lui subiti ed alle provocanti smentite del Coccia Colaiuta riguardo alla tentata estorsione ai suoi danni, è stata la pubblicazione, su Facebook e su altri social networks, della notizia, da parte del fidanzatino della senatrice, che lo stesso sarebbe andato ospite più volte dalla “zia” Barbara D’Urso, per raccontare ancora falsità, sia riguardo alla sua diatriba legale con il Maiorano, sia sulla vicenda giudiziaria che vede, non corroborato da prove, il fantasioso presunto tentativo d’estorsione ai danni della sua compagna.

 

Una bruttissima vicenda ed un atteggiamento, quello della D’Urso, dimostratasi propensa e disponibile, secondo quando fatto intuire dal Coccia Colaiuta, a far raccontare a lui, indagato per reati di particolare gravità, senza il dovuto contraddittorio, fatti non veri, comodi però per promuovere a livello mediatico lui e la sua compagna, desiderosi di farsi credere vittime nelle varie vicende giudiziarie oggetto della magistratura, condizionando così, a loro favore, l’opinione pubblica riguardo a vicende processuali ancora allo stato embrionale, prive di qualsivoglia riscontro oggettivo, per quanto concerne le accuse rivolte dalla Procura aquilana ai due noti ed apprezzati giornalisti oggetto di indagine.

 

XX01

 

E se un ipotetico contraddittorio con Alessandro Maiorano e con le persone indagate a L’Aquila, sembra preoccupare il Coccia Colaiuta e la senatrice, probabilmente preoccupa ancor di più la “zia” Barbara, che, insieme ai fidanzatini, si vedrebbe costretta ad ospitare il Maiorano ed altre persone che, come lui, godono di grande prestigio e credibilità, in grado di smentire, con documenti alla mano, le affermazioni della coppia dei fidanzatini e, in particolar modo il Maiorano, portare all’evidenza del grande pubblico di Canale 5 documenti in grado di far barcollare, e forse anche cadere, il Premier Matteo Renzi.   

 

Ed è proprio quest’ultima ipotesi, forse, quella che preoccupa maggiormente la “zia” Barbara, che ha faticato tantissimo per arrivare all’apice, e che ora, per vicende a lei del tutto estranee, rischia di veder compromessa anche la sua carriera di conduttrice.

 

Cosa direbbe, infatti, il Presidente del Consiglio, se in trasmissione, dalla “zia” Barbara, si parlasse di lui, portando anche dichiarazioni e prove in grado di “ferirlo” a livello mediatico e giudiziario ?

 

La bella Barbara, certamente ne pagherebbe le conseguenze, e questo, a noi di Tv Più, dispiacerebbe tantissimo, visto che siamo suoi calorosissimi fans.

 

Barbara, tieni duro; lascia a casa la coppia di fidanzatini e pensa con tranquillità ai tuoi prossimi impegni e successi televisivi.

.

.