La sceneggiatrice Stefania Rossella Grassi vittima di plagio da parte di Sarah Jessica Parker ?

image
Share Button
.
Noi di Tv Più ed altre importanti testate giornalistiche ci interessammo della sceneggiatrice Stefania Rossella Grassi quando scoppio la vicenda (e noi fummo i primi a riportarla) del presunto plagio de “L’Uomo in Frac”, da parte di De Niro e della casa cinematografica Tribeca, così come ebbe a dichiarare la Grassi, che provvide anche a sporgere denuncia alle competenti autorità, al fine di veder riconosciuta e salvaguardata la sua opera d’ingegno.
.
Ora, la vicenda ha nuovi clamorosi sviluppi, dei quali, per dovere d’informazione, riteniamo opportuno rendere edotti i nostri lettori, e lo facciamo tramite il Comunicato Stampa recapitatoci dall’avvocato Antonio Petrongolo, legale della sceneggiatrice, ed anche tramite il contenuto della mail che lo stesso ha inviato a persone impegnate nella messa in cantiere di un prodotto filmico internazionale che, secondo quanto affermato dal legale, è tratto dal soggetto a firma della Sig.ra Stefania Rossella Grassi, oggi avente titolo “L’uomo in frac”.
.
————————————–
.

Con il presente comunicato si rende noto che, nonostante le produzioni di “The Best day of my life” siano state diffidate dal procedere oltre con le riprese della detta pellicola, nessuna comunicazione contraria o di contestazione risulta essere pervenuta allo studio legale che tutela gli interessi della Sig.ra Stefania Rossella Grassi.

.
Essendo ormai palese l’ennesimo atto di plagio in danno della stessa, già vittima dell’opera “Ellis” la quale è stata di fatto sottratta con l’inganno al genio creativo della Sig.ra Grassi deprivata del suo “L’Uomo in frac”, oggi si aggiunge l’ennesimo atto fraudolento consistente nell’utilizzo per la realizzanda pellicola americana dello stesso soggetto che sorregge l’intero script de “L’Uomo in frac”.

.
Come noto l’opera della Sig.ra Grassi, già vincitrice del premio Anna Magnani al Festival di Venezia 2014, era stato già ampiamente lodato nel medesimo anno 2014 per originalità da numerose testate giornalistiche di settore come ad esempio il Messaggero e diffuso altresì dalla ADNKRONOS ove chiaramente il soggetto veniva presentato in tutta la sua portata.
.
Di conseguenza, in ragione di quanto sopra esposto, verrà ad essere integrata la già presentata denunzia illo tempore sporta nei confronti dei Sigg.ri Robert de Niro, Danilo Mezzetti, Jane Rosenthal, Josh Lieberman, il regista JR con il deposito di ulteriore denunzia – querela nei confronti dei Sigg.ri Andrea Iervolino, Monika Bacardi, Sarah Jessika Parker, Alison Benson nonchè nei confronti della AMBI Pictures e della CAA per i reati agli stessi ascrivibili di truffa aggravata, plagio, frode commerciale e di tutti i reati dalla magistratura competente rilevati.
.
Avv. Antonio Petrongolo.
image
————————————
.From: ANTONIO PETRONGOLO <antoniopetrongolo>
To: ambipictures, segreteriaiervolino, proposteiervolinofilm, <jlieberman>, eigeragency.com,eigeragency.com, caa.com Cc: stefania.gras
Date: Sun, 16 Jul 2017 18:02:07 +0200 (CEST)
Subject: Denuncia di Plagio opera “L’Uomo in Frac” – Denouncing Plagiarism “L’Uomo in frac”
.
La presente è per richiedere la relativa corresponsione di tutti i diritti derivanti dalla realizzazione del film “Best day of my life”, pellicola la cui realizzazione attualmente appena avviata negli USA è chiaramente tratta dal soggetto a firma della Sig.ra Stefania Rossella Grassi, oggi avente titolo “L’uomo in frac”.
.
La mia assistita nel Maggio del 2014, come peraltro noto a tutte le testate giornalistiche di settore, prendeva contatti con il Sig. Danilo Mezzetti al fine di ottenere la partecipazione nel proprio progetto dal titolo “L’Uomo in Frac”, dell’attore americano Robert De Niro. Si precisa inoltre che la mia rappresentata ebbe a corrispondere la somme di euro 6.000,00 al signor Mezzetti per l’accordo con il detto attore americano.
.
Il Mezzetti non ottemperava ai propri obblighi e la mia rappresentata prendeva pertanto contatti diretti con la CAA, la Tribeca Production e l’Avvocato Peter Grant ai quali in data 30 novembre 2014 inviava una prima stesura della sceneggiatura avente il titolo “L’Uomo in Frac”, mentre la seconda e definitiva stesura di sceneggiatura veniva inviata ai soggetti sopra citati in data 06 febbraio 2015, ciò per mezzo di posta certificata dallo studio legale patrocinante la trattativa. Solo il 25 maggio 2015 l’agente Josh Lieberman della CAA rispondeva a mezzo email alla mia rappresentata con le testuali parole: “Grazie, Mr De Niro non intende proseguire”!
.
Il 30 settembre 2015 veniva diffuso in rete il trailer del cortometraggio dal titolo “Ellis”, interpretato proprio da Robert De Niro, prodotto da Tribeca e promozionato guarda caso dalla CAA. Impressionante è la contrapposizione tra l’epilogo della sceneggiatura dal titolo “L’Uomo in Frac” scritta della mia rappresentata e dalla trasposizione audiovisiva del cortometraggio “Ellis”, di fatto identiche! Vengono indi pertanto aperti due filoni di indagine penale a carico di: Tribeca Production, Robert De Niro, CAA, Peter Grant e Danilo Mezzetti, per concorso in truffa aggravata e violazione del diritto d’autore, ad oggi in itinere dopo l’acquisizione degli elementi di prova utili, anche testimoniali. Il trailer del cortometraggio “Ellis” venne poi oscurato dalla pagina YouTube di Tribeca.
.
Nella giornata di ieri 15 luglio 2017, si apprendeva dalle testate giornalistiche di tutto il mondo, l’imminente e certa lavorazione del lungometraggio dal titolo “Best day of my life”, che vede come produttori i Sigg.ri Sarah Jessica Parker, Alison Benson, Andrea Iervolino e Monika Bacardi, questi ultimi tramite la loro società di produzione AMBI Pictures.
.
Si apprendeva altresì del coinvolgimento della CAA nella acquisizione del reperimento finanziamenti e la gestione delle vendite in USA. Informo che la CAA è già stata già denunciata dalla mia assistita e con la produzione di questo film si appalesa reiterato il proprio comportamento delittuoso, esponendo pertanto la mia assistita ad una ulteriore grave lesione dei propri diritti, avendo la stessa CAA tratto ben due opere audiovisive dall’opera cinematografica dal titolo “L’uomo in Frac” scritta appunto dalla Signora Stefania Rossella Grassi.
.
Ci preme sottolineare che l’intera sceneggiatura venne inviata nel 2015 anche alla Signora Monika Bacardi ed al Sig. Andrea Iervolino come documentalmente dimostrato dai carteggi già depositati presso le Procure di Roma e Milano.
.
Nel corso di questi ultimi anni si è dedicato molto tempo alla stesura della citata sceneggiatura, più segnatamente cinque anni di attività lavorativa, di cui tre anni nelle prime versioni e i successivi due anni per il completamento di tale lungometraggio, una opera originale in cui domina la figura di un personaggio nato dal genio della mia rappresentata, avente nome Giosuè Calliardo.
.
Nel 2014 si ebbe la sceneggiatura nella versione definitiva per lungometraggio, dell’opera appunto denominata “L’uomo in frac” ed anche conosciuta oggi, con gli stessi contenuti letterari, come “Mister Volare – Oltre la Musica”. Detta sceneggiatura venne premiata con il riconoscimento “Anna Magnani” al festival di Venezia nel 2014 in ragione della sua squisita originalità. “L’Uomo in Frac”, racconta la vita in tre epoche di Giosuè Calliardo un cantante degli anni 60′. Ne ripercorre la vita con una narrazione cinematografica “romanzesca” del passato e del presente sobrio e sconvolgente.
.
Giosuè vive il suo successo oltre il limite, accelerando la vita. Dopo una vita vissuta tra luci e popolarità, Giosuè si ammala di carcinoma alla gola. Comincia il suo cammino nella struggente nostalgia della sua stessa voce, ormai spenta.
.
Giosuè ripercorre tutta la sua esistenza in 24 ore, del suo passato e dei suoi rapporti familiari e professionali sino a quella promessa fatta a sua madre, ovvero quel viaggio verso la Statua chiamata Libertà. Nella Vostra opera in corso di realizzazione, ovvero “Best Day of My Life”, Vivienne (Sarah Jessica Parker), è una cantante jazz di New York, abituata a vivere solo per se stessa e per la sua musica.
.
Dopo aver ricevuto una diagnosi di grave patologia che distrugge il suo mondo e tutte le sue certezze, seguiamo Vivienne nelle ore seguenti, mentre prepara il suo prossimo tour mondiale, riallacciando i suoi trascurati rapporti, gli obblighi familiari e riflettendo sui suoi successi e fallimenti, ripercorrendo la sua stessa esistenza.
.
Appare immediatamente evidente l’aver utilizzato Voi oggi il medesimo soggetto, estrapolato dalla sceneggiatura illo tempore inviata alle persone dei Sigg.ri Iervolino e Bacardi nonché alla stessa CAA a mezzo mail come comprovato, anche in ragione della conoscenza personale tra lo stesso Sig. Iervolino e la mia rappresentata.
.
Di conseguenza in ragione di quanto sopra esposto, sussistendo la deprivazione della mia rappresentata dei diritti della propria opera, regolarmente depositata, siete diffidati a risarcire i derivanti danni afferenti l’appropriazione indebita della stessa, danni che saranno portati alla attenzione sia della autorità giudiziaria italiana, sia di quella statunitense che di quella canadese.
.
La mia assistita si rivolgerà agli organismi di stampa al fine di portare a conoscenza anche della Signora Sarah Jessica Parker dell’improprio utilizzo dell’opera frutto della professionalità della mia assitita quale sceneggiatrice italiana.
.
Cordialmente
.
Avv. Antonio Petrongolo
.