Alessandro Maiorano: La sua avventurosa vita di “Santo” e di pericoloso “Criminale”, diventerà un libro

yyyy
Share Button

  

Divenne più che noto anni addietro, quando finì sui giornali e sulle televisioni per le sue dure battaglie in difesa dei poveri e dei più deboli, ma la sua fama di “santo”, come a quei tempi veniva definito Alessandro Maiorano, lasciò poco dopo spazio a quella di “criminale”, essendo stato nel frattempo indagato e mandato alla sbarra con 39 capi d’imputazione particolarmente gravi, tra i quali il terrorismo, la banda armata, lo sfruttamento della prostituzione, le minacce aggravate, il furto, la ricettazione, l’estorsione, la truffa aggravata, i reati contro il patrimonio, ed anche l’associazione a delinquere, tanto da subire, nel corso degli anni, numerose perquisizioni fisiche, fermi di polizia, arresti domiciliari, ed anche l’arresto sul posto di lavoro, tanto da farlo diventare il vero e proprio nemico pubblico che sino ad allora si era visto solo nelle trame di qualche film d’azione.

.

xxxx

.

Ma chi è realmente Alessandro Maiorano, un “santo”, come veniva definito anni addietro, od un “criminale”, così come molti, e forse troppi, amano ora definirlo ?

.

Per capire chi è realmente Alessandro Maiorano, ci vorrebbero anni, perchè se lui non è un criminale od un terrorista, come ultimamente ipotizzato dalla Questura di L’Aquila, che ha posto il “SEGRETO DI STATO” sulle indagini e sulle perquisizioni fatte nei suoi confronti, confluite poi in un nulla di fatto, ma effettuate, come ha detto in varie occasioni il Maiorano, senza alcuna autorizzazione della magistratura, chi è allora realmente Alessandro Maiorano ?

.

E’ solo una vittima del sistema perseguitato da disonesti rappresentanti delle Istituzioni, o, sotto sotto, c’è qualcosa di segreto che non riesce ad emergere nei suoi confronti ?

.

Come ha fatto, e come fa, ci viene da domandarci, un semplice cittadino, un ex impiegato del Comune di Firenze, quale lui si definisce, ad accedere ad informazioni importanti e riservate, spesso vietate anche agli organi inquirenti ?

.

Come ha fatto, e come fa, Alessandro Maiorano, ad entrare in possesso di documentazione riservata dell’ex Premier Matteo Renzi e della ex senatrice Stefania Pezzopane, da lui denunciati per molteplici presunti gravi reati ?

.

010

.

Com’è possibile che Alessandro Maiorano, il “santo”, l’uomo che combatteva e combatte contro le ingiustizie e le illegalità sia stato mandato in pensione anticipata perchè ritenuto socialmente pericoloso, tanto da temere per la vita di Matteo Renzi, del sindaco di Firenze Nardella, e della ex senatrice Stefania Pezzopane, da lui accusata anche di aver percepito illegalmente denari di un Ente pubblico ?

.

Forse, la verità verrà fuori nel libro di un importante giornalista, che, dopo averlo intervistato per un servizio che uscirà a breve su un noto settimanale, si appresta a scrivere sulla vita e sui segreti di Alessandro Maiorano, che, se portati alla luce, siamo sicuri lasceranno a bocca aperta tutti i lettori e procureranno pesanti timori nelle persone che lo hanno attaccato e colpito vilmente in varie occasioni, perchè, e non c’è bisogno di leggerlo nel libro, Alessandro Maiorano è una persona particolarmente vendicativa, che non molla l’avversario e/o il nemico sino a che non lo vede distrutto… e possibilmente morto.

.

Molti ci hanno parlato di lui come di uno 007, probabilmente anche con “licenza di uccidere”, ma noi non vogliamo crederlo e vogliamo invece pensare che sia realmente un anomalo giustiziere dei nostri tempi, un uomo senza paura, che invece incute paura nei disonesti, un uomo le cui battaglie di moralizzazione sono state talmente numerose e dure, da aver certamente cambiato il suo carattere, un tempo definito particolarmente mite da chi lo conosce bene, ma ora particolarmente collerico ed intollerante, oltre che particolarmente vendicativo, sopratutto nei confronti di coloro che lo offendono, lo aggrediscono, e/o lo minacciano, che a nostro avviso potrebbero quanto prima pagare duramente, forse anche con la vita, gli attacchi rivoltigli.

.

26175568_1737703966280856_1099807305_n

.

Un potenziale killer, quindi, Alessandro Maiorano, al pari dei criminali protagonisti di “Romanzo Criminale”, dai quali differisce solo perchè le loro vite sono state filmicamente romanzate per renderle più accattivanti ed avventurose, mentre la vita di Maiorano non ha alcun bisogno di essere “pompata”, perchè i suoi contenuti sono già di per se esplosivi e preoccupanti, tanto da dover richiedere, molto probabilmente, apposite “censure” mirate a contenere la realtà dei fatti, che vedono coinvolti personaggi di primissimo piano della nostra società e del potere politico e finanziario.

.

Un uomo duro, forse troppo, Alessandro Maiorano, che ritiene la vendetta e la giustizia personale le armi giuste per combattere ed annientare i suoi nemici, tanto da farlo definire, da chi vuole criminalizzarlo, più crudele e spietato di Renato Vallanzasca, di Felice Maniero, e dei pericolosissimi protagonisti di “Romanzo Criminale”.

.

—————

Articolo di Cosimo Medici.