“L’idea malvagia” di Pierfrancesco Campanella, vince due premi al Terra di Siena Film Festival

campanella-dirige-pellini-e-carla-dujany
Share Button

“L’idea malvagia” di Pierfrancesco Campanella, conquista due premi al Terra di Siena Film Festivae si prepara al festival dei Castelli Romani

.

 

L’idea malvagia è il titolo del cortometraggio noir diretto da Pierfrancesco Campanella – noto al grande pubblico per thriller di culto come Bugie rosse e Cattive inclinazioni – che vede protagoniste le bellissime e brave Elisabetta Pellini e Nadia Bengala.

 

.

 

Presentato in questi giorni nel corso la XXIII edizione della prestigiosa rassegna toscana Terra di Siena Film Festival, ideata e organizzata da Maria Pia Corbelli, con la direzione artistica di Antonio Flamini, il lavoro di Pierfrancesco non è di certo passato inosservato, raccogliendo unanimi attestazioni di stima da parte di pubblico e addetti ai lavori, tanto da aggiudicarsi ben due premi nella sezione corti: miglior regia e miglior attrice, quest’ultimo andato alla Pellini.

.

campanella-dirige-bengala-e-pellini

 

L’idea malvagia,prodotto dalla Mediterranea Productions di Angelo Bassi,racconta la storia di Dirce (la Pellini, appunto), attrice di successo psicologicamente instabile che, tra una crisi di nervi e l’altra, subisce una serie di pericolose minacce di morte nella lussuosa villa in cui risiede. Appare da subito chiaro che il misterioso malintenzionato è una persona a lei molto vicina.

 

.

 

C’è solo l’imbarazzo della scelta, dal fidanzato molto più giovane (l’atletico e affascinante Simone Amato), destinatario di una polizza assicurativa a suo favore in caso di morte di lei, a una collega meno fortunata (la Bengala) che nutre evidentemente invidia, gelosia e rancore nei confronti di Dirce. Poi vi sono una ambigua governante (Carla Dujany), un misterioso giardiniere (Roberto Posse) e un detective sui generis (Giuseppe Oppedisano).

.

campanella-tra-simone-amato-e-la-bengala

.

Tutti potenzialmente sospettabili, ma, forse, la verità vera va ricercata da un’altra parte. Una serie incredibile di colpi di scena e di clamorosi ribaltamenti di prospettive regalano allo spettatore brividi ed emozioni a getto continuo, fino allo spiazzante finale. Un’opera, a detta di tutti, riuscitissima sotto tutti i punti di vista: particolarmente apprezzate la fotografia di Aniello Grieco, le scenografie di Laura Camia e le musiche di Fernando Alba.

 

.

 

Questa idea malvagia, che poi tanto malvagia non è – ha dichiarato il regista – la ritengo un mio personale omaggio al giallo all’italiana in voga dalle nostre parti negli anni Settanta. Un genere di cinema che, purtroppo, non esiste quasi più e che vedeva i nomi maggiormente rappresentativi in Lucio Fulci, Sergio Martino e Umberto Lenzi, oltre, ovviamente, che in Dario Argento. Spero, nel mio piccolo, di essere stato all’altezza.”.

.campanella-la-bengala-s-amato-e-la-pellini

.

A giudicare dai positivi riscontri ottenuti in quel di Siena, si direbbe proprio di sì per questo short che, sceneggiato dallo stesso Campanella insieme a Lorenzo De Luca, è inoltre presente tra i contenuti extra del dvd del sopra menzionato Bugie rosse, edito da CG Entertainment (www.cgentertainment.it).

 

.

 

E il suo percorso festivaliero non è ancora terminato, in quanto L’idea malvagia è anche in attesa di essere proiettato ad Ariccia, presso l’imminente Festival dei Castelli Romani.

 

.

 

L’IDEA MALVAGIA SU YOUTUBE

 

.

 

Trailer https://www.youtube.com/watch?v=NG7R-uAT-Q0

 

Backstage https://www.youtube.com/watch?v=Pa5dqEIXN9g

 

Clip 1 https://www.youtube.com/watch?v=OYpFuMBlkJ4

 

Clip 2 https://www.youtube.com/watch?v=Rc2FQsDcthw

 

Clip 3 https://www.youtube.com/watch?v=ySnCMQh9jHs

.

bengala-con-campanella bengala-con-roberto-posse bengala-e-pellini bengala-e-simone-amato  campanella-dirige-pellini-e-carla-dujany campanella-ed-eloisabetta-pellini-sul-set   carla-dujany-campanella-e-la-pellini e-pellini-ne-lidea-malvagia elisabetta-pellini-e-nadia-bengala elisabetta-pellini-e-simone-amato elisabetta-pellini-lidea-malvagia