Sono in corso trattative riservate per la cessione di Fratelli d’Italia

x-fratelli-ditalia-x-comunicato-stampa-x
Share Button

Chi ha votato per il Partito Fratelli d’Italia, ed in esso si riconosce, può dormire sonni tranquilli, perchè ad essere messo sul mercato, almeno per il momento non è il Partito, ma l’accoppiata editoriale formata dalla testata giornalistica indipendente “Fratelli d’Italia” e dal Dominio Web www.fratelliditalia.it, che ne supporta la versione on-line.

.

Un’accoppiata editoriale autorevole e vincente, che nel corso delle ultime elezioni politiche si è distinta per aver appoggiato e fatto eleggere due candidate del centro-destra, e più precisamente di Forza Italia, che al momento della loro candidatura tutti ritenevano non avessero speranze di vittoria.

.

Un aiuto più che concreto, quello fornito in campagna elettorale della testata giornalistica “Fratelli d’Italia” alle due candidate, poi regolarmente elette, che fu allora duramente contestato, anche tramite un Comunicato Stampa, dal Partito “Fratelli d’Italia”, che riteneva, ingiustamente, che per il nome che contraddistingueva le due realtà (quella politica e quella editoriale), pur distanti tra loro, tale aiuto la testata giornalistica avrebbe dovuto fornirlo ai candidati ed alle candidate della formazione politica “Fratelli d’Italia” e non ad altri, e soprattutto non ad un Partito direttamente concorrente.

.

gianfranco-x-web-25-cm

GIANFRANCO MARROCCHI, editore di “Fratelli d’Italia”.

.

Pretese del tutto assurde, è evidente, quelle accampate dal partito di Giorgia Meloni, in quanto la testata giornalistica “Fratelli d’Italia” era ed è totalmente indipendente, e la sua registrazione, sia in Tribunale sia sul Web, risale a vent’anni fa, e quindi più di un decennio prima che vedesse la luce il partito politico avente lo stesso nome, e dal quale la testata giornalistica ha sempre ufficialmente preso le distanze, evitando anche di pubblicare sia articoli riguardanti il succitato Partito, sia elementi grafici e/o letterari (e/o quant’altro), in grado di collegarla, direttamente od indirettamente, ad esso.

.

Ed il dissidio tra le due parti in causa, allora si risolse pubblicamente con una nota diramata dall’AISE (Agenzia Internazionale Stampa Estero), consultabile in originale tramite il seguente link: https://www.aise.it/anno2018/nessun-fake-fratelliditalia.it-%C3%A8-di-mia-propriet%C3%A0-gianfranco-marrocchi-replica-a-fdi/106325/4,

comunicato-aise-002

nella quale Gianfranco Marrocchi, proprietario ed editore di Fratelli d’Italia passava al contrattacco, diffidando il Partito “Fratelli d’Italia” dal diffondere menzogne e diffamazioni in merito, e si riservava di agire, nelle più opportune sedi, nei confronti dei suoi legali rappresentanti, a tutela dell’immagine e dell’onorabilità sua, e del Sito Web www.fratelliditalia.it e della testata giornalistica di sua legittima proprietà.

.

1508318111326_jpg-25-cm

GIORGIA MELONI, Presidente del Partito ”FDI”

.

Ora, il pacchetto editoriale formato dalla testata giornalistica indipendente “Fratelli d’Italia” e dal Dominio Web www.fratelliditalia.it, che ne supporta la versione on-line, è stato messo in questi giorni in vendita, e sono in tanti ad aver mostrato e mostrare interesse al suo acquisto, ma su tali circostanze, Gianfranco Marrocchi (tra l’altro editore anche di “Tv Più”) preferisce non rilasciare dichiarazioni, anche se gli addetti ai lavori parlano di una imminente asta on-line, mirata a garantirgli un maggiore e soddisfacente numero di offerte, e nonostante in queste ultime ore giri insistentemente la voce che, tra i tanti interessati all’acquisizione del pacchetto editoriale, ci siano, in prima fila, sia la società “l’Attimo Fuggente” (che fa capo al famoso giornalista Cesare Lanza, uomo non solo dalle molteplici idee ed iniziative, ma anche uomo dai grandi contatti finanziari e politici, e tra l’altro anche direttore del quotidiano on-line “La Mescolanza”), sia un importantissimo imprenditore abruzzese, da tempo interessato a scendere ufficialmente in politica con un progetto in grado di ridare credibilità alla politica attiva, e quindi in grado di creare grattacapi alle forze politiche attualmente in campo, sino ad ora (è sotto gli occhi di tutti) disinteressate a dare risposte serie e concrete alle sacrosante istanze ed aspettative dei cittadini.

.

Al momento, per ragioni di opportunità legate alla trattative per la cessione del pacchetto editoriale, la pagina della testata giornalistica “Fratelli d’Italia” è stata temporaneamente disattivata, ma se qualcuno dei nostri lettori fosse interessato ad avere maggiori informazioni in merito alla cessione del pacchetto editoriale del quale si parla in questo servizio, potrà tranquillamente contattare, al seguente indirizzo di posta elettronica, il Dott. Giorgio Bosica, stretto collaboratore dell’editore di “Fratelli d’Italia”, da questi delegato a valutare la congruità delle molteplici offerte, e di conseguenza autorizzato a portare avanti eventuali trattative: giorgiobosica@libero.it .

.

.

.

.