Naomi Campbell dovrà comparire davanti ai giudici di Palermo per aver picchiato un Paparazzo

MAVRIXONLINE.COM - FILE PHOTO
Share Button

LIPARI – Come diceva Benigni in una gag diventata molto popolare nel film Johnny Stecchino, “Quando vai a Palermo, non toccare le banane!”.

Per Naomi Campbell si può applicare la stessa formula, con qualche fattore modificato: la location è Lipari e quelli da non toccare sono i paparazzi.

La bella modella inglese dovrà infatti comparire in tribunale a Lipari il prossimo 4 dicembre perché è stata rinviata in giudizio con l’accusa di aver aggredito un fotografo locale, Gaetano di Giovanni.

La top model dovrà rispondere di lesioni e violenza: la storia risale alla fine di luglio del 2009.

Il bollettino medico riportava graffi a un occhio per Di Giovanni e prognosi di tre giorni.

La Campbell aveva aggredito l’uomo, fatto confermato da alcune foto pubblicate su Novella 2000, perché secondo quanto riferito le aveva scattato alcune immagini in centro, vicino alla piazza di Marina Corta.

Non è la prima volta che la bad girl finisce nei guai: nel 2005 rissa con Yvonne Sciò in un hotel a Roma, nel 2010 lesioni a una cameriera, che non fu in grado di trovare nell’armadio i suoi jeans preferiti, nel 2011 denuncia per aver aggredito l’autista di una limousine.

Un’altra cameriera venne colpita da un cellulare sulla testa, colpa che la Campbell pagò con tuta da operatore ecologico e scopa in mano per cinque giorni a pulire per terra gli uffici della nettezza urbana di New York.

 

Immagini di KIKA PRESS  -  www.kikapress.com