I magistrati confermano: premi “truccati” ad “Affari Tuoi”

-
Share Button

ROMA – Nella battaglia per lo share il procuratore aggiunto Leonardo Frisani ha assegnato un punto alla trasmissione satirica Striscia la Notizia, confermando la tesi dello show di Ezio Greggio, Antonio Ricci, Jimmy Ghione e Valerio Staffelli secondo cui durante il gioco a premi Affari tuoi:

“I concorrenti più accorti sono stati messi in grado di individuare i pacchi contenenti i premi più ricchi”.

-

Il magistrato ha anche rigettato le querele per diffamazione contro lo staff di Striscia presentate tra il febbraio 2010 e lo stesso mese dell’anno successivo dagli allora notai di Affari tuoi, Luigi e Giovanni Pocaterra. La decisione di archiviare quel procedimento spetterà al gup nell’udienza fissata il prossimo 26 marzo. Dopo la sentenza la Rai ha sottolineato in una nota come il regolamento, nel frattempo, sia stato radicalmente modificato: “Oggi la trasmissione adotta regole trasparenti e ogni passaggio è blindato a livello di sicurezza”.

 

Testo e Immagini di KIKA PRESS  www.kikapress.com