Attualità e GossipCinema - TV - Musica

I ruoli più pagati al Cinema. Quanto può valere un attore?

I cachet dei divi possono raggiungere cifre impressionanti.

Da grandi avremmo voluto fare il medico o il dentista o l’ingegnere per assicurarci ottimi guadagni? Avremmo sicuramente fatto meglio a fare l’attore.

Un tempo erano le grandi major ad assicurare il salario migliore oggi sono entrate prepotentemente nella lista dei migliori datori di lavoro anche le piattaforme di streaming: Netflix e Amazon in testa.

Il salario vero e proprio è poi solo una parte dell’effettivo guadagno delle star. Molto spesso infatti il contratto prevede una percentuale di royalty sugli incassi. Per fare un esempio Arnold Schwarzenegger, per Terminator 3 ha ricevuto un assegno di 29,250,000 dollari, cifra già sconvolgente di suo, ma il suo contratto prevedeva anche una percentuale del 20% di royalty mondiali sugli incassi eccedenti i 380 milioni di dollari. Il film ad oggi ha guadagnato quasi 450 milioni, aggiungendo al portafoglio di Arnold quasi 14 milioni di dollari. E questa cifra è ovviamente destinata a crescere in futuro.

I campioni della categoria sono sicuramente Robert Downey Jr., Johnny Depp, Keanu Reeves, Tom Cruise, Will Smith… A sommare i salari ricevuti da Robert Downey Jr. per i vari Avengers, Capitan America, Iron Man ci si avvicina a cifre superiori a quelle del Pil di piccoli stati.

Qui sotto un elenco con cifre a molti, ma molti zeri.

La La Land

Per interpretare Mia in La La Land, Emma Stone ha ricevuto una cifra vicina ai 26 milioni di dollari. Sicuramente uno dei ruoli femminili più pagati, e non solo per un musical.

Ryan Reynolds
RoidRanger / Shutterstock.com

La nuova ondata dello streaming ha reso molto felice anche Ryan Reynolds. La sua apparizione in Six Underground (Netflix), gli è valsa ben 27 milioni di dollari.

Terminator
Glynsimages2013 / Shutterstock.com

Come citato poche righe sopra, Arnold Schwarzenegger, per Terminator 3 ha ricevuto più di 29 milioni di dollari. Oltre al discorso fatto prima sulle royalty, una clausola del suo contratto prevedeva che sarebbe stato pagato anche se il film non si fosse fatto.

Will Smith
Andrey Bayda / Shutterstock.com

Sempre Netflix, per accaparrarsi Will Smith per il suo ruolo in Bright, ha staccato un assegno da 35 milioni di dollari.

Cameron Diaz
Featureflash Photo Agency / Shutterstock.com

Cameron Diaz riuscì a piazzare uno dei migliori affari hollywoodiani. Rischiando chiese infatti “solo” 1 milione per Bad Teacher, ma fece firmare una clausola che le assicurava una buona fetta degli incassi al botteghino. Il risultato della scommessa? Quasi 40 milioni di dollari.

Leonardo Di Caprio
taniavolobueva / Shutterstock.com

Un altro affare legato alle royalty sugli incassi lo fece Leonardo di Caprio per il film Inception. Senza calcolare i diritti di Home Video e Televisione, riuscì a raggranellare 50 milioni di dollari.

Facendo qualche passo indietro nel tempo, troviamo i 50 milioni incassati da Jack Nicholson per la sua versione del Joker, i 60 milioni guadagnati da Tom Hanks per Forrest Gump e i 65 milioni ottenuti da Harrison Ford per un episodio di Indiana Jones.

Poi ci sono i campioni dei “pacchetti” cinematografici, i cui contratti valgono per più di un film, generalmente per una trilogia. Gli studios fanno questi contratti per risparmiare (!!!) sui cachet.

Adam Sandler
Featureflash Photo Agency / Shutterstock.com

Netflix ha messo sul tavolo ben 250 milioni di dollari per realizzare 4 film con Adam Sandler.

Keanu Reeves
DFree / Shutterstock.com

Per la trilogia di Matrix, Keanu Reeves ha guadagnato 250 milioni di euro.

Robert Downey Jr.
Tinseltown / Shutterstock.com

Una delle parabole più impressionanti fu però quella seguita da Robert Downey Jr. La sua carriera non era messa benissimo quando gli venne affidato il ruolo di Tony Stark nel primo Iron Man. Marvel riuscì così a ingaggiare l’attore per “soli” 500.000 dollari.
Il successo della pellicola fu però così vasto che l’attore si “vendicò” con gli interessi nei successivi film dell’universo Marvel.

Sommando infatti tutti i salari ricevuti per i vari Iron Man, Avengers, Capitan America, e alcun scene girate per film che ruotano intorno al personaggio, si superano abbondantemente i 500 milioni di dollari. Per fare un raffronto, il Pil di Turks e Caicos e delle Isole Cook, messe insieme, è minore!

E se pensate che l’attore ha recitato in più di 70 pellicole, non vogliamo sapere quanto costi il solo assicurarlo.

Ma chi è il campione assoluto di solo salario per singolo film?

Drum

Will Smith! La sua interpretazione in Men in Black 3 gli è valsa l’impressionante cifra di 100 milioni di dollari.

Will Smith
Kaliva / Shutterstock.com

Anche altri attori hanno raggiunto questo ragguardevole traguardo, ma per arrivarci hanno dovuto aggiungere le royalty sugli incassi al box office. I loro nomi sono Bruce Willis (Il sesto senso) e addirittura due volte Tom Cruise (per Mission: Impossible 2 e per La Guerra dei mondi)

Ancora sicuri di aver scelto il lavoro migliore?

Tags
Mostra di più

Related Articles

Back to top button
Close
Close